THE TRUE BLUES BAND

Posted by on Dic 24, 2014 in Dischi, Uncategorized

THE TRUE BLUES BAND – TBB & friends (2012) La formazione The True Blues Band è nata nell’anno 2009 con l’idea iniziale di riunire in un’unica formazione diversi strumentisti, in grado di fornire una base solida ai numerosi artisti Blues internazionali in tour in Italia. Insomma, una specie di “national blues band”, dove il gruppo di casa è in realtà nazionale più che locale. Con questo intento la True Blues Band, lo scorso anno, ha già affiancato in una serie di concerti il bluesman gallese Rowland Jones, l’americano James Thompson, saxophonista e sessionman di lusso con Zucchero e molti altri, Carl Wyatt e Archie Lee Hooker. La formazione ha inoltre avuto modo di accompagnare i migliori bluesmen nazionali, in occasione del primo e secondo raduno e nazionale di Blues Made In Italy. La The True Blues Band è sempre stata una formazione aperta, sull’esempio delle formazioni inglesi di blues dalle quali ha preso spunto: la Blues Incorporated di Alexis Korner e John Mayall & The Bluesbreakers, nonché l’italiana Guido Toffoletti’s Blues Society. Il nucleo base della The True Blues Band è formato da Valter Consalvi (voce, chitarra), Lorenz Zadro (chitarre), Matteo Vallicella (basso elettrico e contrabbasso), Filippo Romano (piano), Giacomo Aio (batteria). In questo CD, al nucleo base della The True Blues Band si alternano ospiti italiani e internazionali: Sarasota Slim (USA), Rowland Jones (UK), The Horn Section (SWISS) e gli italiani Robi Zonca, Limido Brothers, Stefano Zabeo, Dave Moretti, Matteo Sansonetto, Stephanie “Ocèan” Ghizzoni e Guido Perlini. Nel disco sono affrontate numerose tematiche di vecchi Blues che, nonostante il velo di modernità di suoni e testi, lasciano chiaramente trasparire come possano cambiare radicalmente le epoche, ma non i motivi di riflessione, gioia e dolore per ogni uomo. Nel nuovo CD, che prevede in tutto quattordici tracce, di cui nove brani originali, risultano attualizzati temi come il viaggio dentro se stessi (The bridge), la denuncia contro l’oppressione e la schiavitù (I dont’ agree!), il dolore della guerra e di una morte troppo giovane (Q.33), la disoccupazione (July 22), la scoperta di un nuovo amore che riporta in vita (Next summertime blues (§)), la nostalgia per la propria terra d’origine (The moon over Sicily),…insomma, chi non ha mai ascoltato una canzone che trattasse uno solo di questi argomenti, probabilmente non ha mai ascoltato un disco di Blues....

Read More »

ONE MAN BLUEZ

Posted by on Dic 24, 2014 in Dischi, Uncategorized

ONE MAN BLUEZ – Dirty blues lover (2017) Dirty Blues Lover è il sesto disco di One Man Bluez, progetto del cantante, chitarrista, armonicista e compositore romano Davide Lipari. Fin dal suo primo lavoro è risultato subito evidente come l’ascolto appassionato di molti generi musicali si è riflesso nella sua scrittura con brani che fondono le radici della musica afroamericana con generi moderni e con l’elettronica. “Dirty blues lover”, è un album figlio di innumerevoli esperienze musicali, underground prima e, ben presto, in locali e festival, italiani ed europei – esibendosi in solo, in duo e in trio; un’articolata fotografia del sound maturato durante questo ultimo anno di confezionamento del disco. Ne risulta, e non avevamo dubbi visto il percorso intrapreso nei precedenti album, un blues alternativo che si mescola con le moltissime influenze, dal blues anni ‘20 di “Over & Above”, al rock-blues di fine anni ‘60 di “Messy Ground”, fino a sonorità più contemporanee in “Hurt Me” o “Sweet Toy”. Nell’album è presente anche una riuscitissima cover ‘’The Letter’’ dei Box Tops. ONE MAN 100% BLUEZ – Psycho voodoo (2013) One Man 100% Bluez lo conosciamo molto bene, si è fatto conoscere con i suoi precedenti cinque album (tre dei quali riportano il logo Blues Made In Italy, e noi ne siamo orgogliosi!). Con il suo progetto ha girato in lungo e in largo la nostra penisola e mezza Europa ritagliandosi uno spazio notevole sulla scena musicale Blues italiana e non solo. Si è scelto questo nome d’arte, che rispecchia esattamente la realtà: Davide Lipari è un uomo Blues al 100 per cento. Il progetto One Man 100% Bluez prima di tutto, infatti, è nato sui ponti e per le strade di Roma, dove Lipari collegava la chitarra e il microfono allo stesso amplificatore a batterie, con un tamburello al piede sinistro.  In quest’ultimo lavoro trova la conferma il suo avvicinamento alle sonorità elettroniche e surrealiste, dal sapore africano e molto vicine ad una sorta di techno/blues, grazie all’aiuto dell’amico produttore “Low Chef” presente nel disco anche come percussionista e bassista. Un nuovo disco tutto da scoprire per la sorprendente dose di energia ed adrenalina che riesce ad emanare. ONE MAN 100% BLUEZ – Shock! (2012) Si rimane favorevolmente “scioccati” dal nuovo lavoro di Davide Lipari, alias One Man 100% Bluez, per una serie di fattori che andiamo ad esporre con lo stesso criterio di quando…maneggiavamo solo i 33 giri, perché di questo si tratta e non di CD, primo fattore. Il secondo è la copertina, fronte e retro molto originali, vivace, luminosa e composita, dove forse sono i ricordi, gli affetti e le passioni di Davide che fanno bella mostra con foto ed immagini varie (…). Poi c’è il terzo fattore: togliere il disco dalla custodia e metterlo sul giradischi, appoggiare la puntina, ed ecco che si viene da subito catapultati nei vari studi di registrazione...

Read More »