TOLO MARTON

Posted by on Ott 24, 2019 in Dischi

TOLO MARTON – Tre Bluesettari in Osteria (2019) Fin da giovanissimo ho sempre avuto una particolare venerazione per Tolo Marton e ho sempre seguito con molta curiosità le sue uscite discografiche, sorprendenti per creatività strumentale e per quegli sfoghi di libertà emotiva nei confronti della musica ad ampio respiro – per molti versi con autentica unicità – almeno per quanto riguarda il panorama italiano. Tolo è un musicista (chitarrista è riduttivo) che sfugge alle etichette, non per certo per spocchia, ma per necessità, appunto, di respiro. Quando mi ha anticpato di quello che sarebbe diventato il suo nuovo episodio, “Tre Bluesettari in Osteria”, mi sono immediatamente reso disponibile in suo aiuto per questa co-produzione. Come potevo tirarmi indietro? Si tratta di un disco di Blues acustico, molto probabilmente il suo primo “vero” disco di Blues, registrato in trio, assieme a Willy Mazzer (armonica e voce) e Sandro “Cocco” Marinoni (contrabbasso), all’interno di un normalissimo locale dove si fa musica dal vivo. E così si passa da “I’m So Glad”, “My Babe”, “Baby Please Don’t Go”, “Help Me”, “Tuff Enuff”, “Key To The Highway”, “Boom Boom”, non manca il suo classico “Alpine Valley”, e persino una “Harvest” di Neil Young con chiusura a sorpresa. Tutto in 78 minuti di dimensione acustica, dove i blues prendono le direzioni più diverse, sondando vie inesplorate e regalando sorprese dentro le sorprese. “Sorprese” anche perché, la tracklist del CD non è presente nel booklet, è tutta da scoprire abbandonandosi e facendosi trasportare da un ascolto attento. L’aspetto ancor più bello è che le registrazioni risalgono esattamente a dieci anni fa; quella sera era stato premuto il tasto “rec” quasi per gioco, senza alcuna progettualità futura, e ora, quasi inconsapevolmente, ci si trova con questo gioiello tra le mani. Questo disco è stato stampato in un numero limitatissimo di copie, in occasione della decima edizione di Blues Made In Italy e ci sono ancora poche copie disponibili.                                                                                                           Lorenz...

Read More »

FILIPPO “THE PANDA” RAVASIO

Posted by on Giu 7, 2019 in Dischi, Dischi & Libri

FILIPPO “THE PANDA” RAVASIO – The Game of Life (2019) “The Game of Life” è l’album di debutto del one man band Filippo “The Panda” Ravasio. Cassa, charleston, armoniche, kazoo e chitarra mescolati in un beat minimale, suono semplice e sincero. Il disco rappresenta un percorso, iniziato nel preciso istante in cui Filippo ha capito che nella vita avrebbe fatto solo quello che gli andava di fare, abbandonando ogni scelta di convenienza o imposizione della società. Inseguendo se stesso ha il coraggio di spingersi a scrivere qualche canzone e ad interpretarla davanti ad un pubblico. Il viaggio a New Orleans gli ha consegnato l’ispirazione per la prima track con cui si apre l’album e una serie infinita di motivazioni per il futuro, nonché la consapevolezza – alle volte amara – che per vivere di musica nel nostro bel paese sarebbe stato più che necessario rimboccarsi le maniche. Gli otto brani, tutti autografi, rispecchiano esperienze personali, composti partendo da una radice blues con inserti ragtime e un pizzico di folk, sono stati registrati in soli due giorni e prodotti da Nick Baracchi. Pochissime sovraincisioni e pochissimo l’uso di effetti per mantenere saldo lo spirito del suono minimale di un one man band, nel rispetto della...

Read More »

THE OLD PEPPERS JASS BAND

Posted by on Gen 30, 2019 in Dischi

THE OLD PEPPERS JASS BAND – Spicy (2019) Cosa avrebbe detto il noto critico musicale francese Hugues Panassié a proposito dell’immaginaria collaborazione tra la Old Peppers Jass Band e Milton “Mezz” Mezzrow, lo straordinario musicista jazz americano degli anni ’20 dello secolo scorso? Lasciando spazio ad ogni dubbio, la formazione veronese ha messo in scena – grazie alla collaborazione con l’attore teatrale Solimano Pontirollo – un curioso ed entusiasmante spettacolo con musiche e testi originali dal titolo “Mezz’O Blues”. Lo spettacolo è la naturale proiezione teatrale di “Spicy”, il loro primo album, dove vengono affrontate le atmosfere più dense e scure del blues e del primitive Jazz del Mississippi, da Nick La Rocca a Louis Armstrong, da Jelly Roll Morton a Fats Waller e Bix Beiderbecke, fino alle sonorità più divertenti e rassicuranti, tipiche delle marchin’ band e dei medicine show rifacendosi, dunque, ai giganti degli albori del ventesimo secolo. Nell’album vengono quindi riproposti classici dell’early jazz dei primi anni del ‘900 come Hesitating Blues o Blues My Naughty Sweetie Give To Me, temi gospel come Just A Closer Walk With Tee e Careless Love, standard jazz come St. James Infirmary e After You’ve Gone e brani della tradizione ripresi poi in chiave swing come My Bucket’s Got A Hole In It. La formazione, in pieno rispetto del repertorio affrontato, sfodera esclusivamente una strumentazione tipica del periodo cui fanno riferimento ed è composta da Valter Consalvi (voce e washboard), Gabriele Bolcato (tromba/cornetta), Oscar Pagliarini (clarinetto), Carlo Ceriani (banjo) e Renzo Segala (sax...

Read More »

LACAVA

Posted by on Set 19, 2018 in Dischi

LACAVA – The Chicken House Session (2018) Il progetto “Lacava” nasce dall’incontro e dall’amicizia di Roberto Cava e Rino Villano, entrambi chitarristi e cantanti della band. Il connubio di passione e rispetto per la musica Americana li unisce in questo interessante album per riportare alla luce il sound delle grandi band di fine ’60. Attingendo a piene mani dal Blues e mescolandolo con altre influenze southern e soulful rock, groove funk e una buona dose di psichedelia, sulla scia dei loro amati predecessori, hanno dato vita a “The Chicken House Session”, un disco con sonorità originali e trascinanti, rare da trovare nel panorama del blues italiano. Gli ingredienti della loro “zuppa sonora” sono dichiarati all’interno della confezione del disco e sono: clean, crunch, boost, fuzz, vibe, creekin’ boat e riverbero. Registrato nella maggior consistenza in due soli giorni, il disco esprime al meglio, e senza inganno alcuno, ciò che nella realtà dal vivo si potrà ascoltare. E sarà una gioia per tutti coloro che ne avranno modo. La band Lacava è formata da Rino Villano (voce e chitarra), Roberto Cava (voce e chitarra), Simone Musto (basso e voce) e Giò Molinari...

Read More »

ROWLAND JONES

Posted by on Ago 7, 2017 in Dischi

ROWLAND JONES – New Start New Day (2017) Rowland Jones, cantante, chitarrista e songwriter del Galles con oltre quarant’anni di carriera alle spalle, ha scelto l’Italia come seconda patria (è umbro d’adozione), ed è proprio questo il “filo rosso” che lo lega all’associazione Blues Made In Italy. Dopo notevoli album come “Just Me and the Blues” (2008), “You give me the Blues” (2015) e “Still the Blues” (2016), tutti all’insegna del blues d’autore, torna oggi alle stampe con “New Start New Day” un album delizioso che coniuga tutti i sapori della grande tradizione americana, dal Blues al Folk, con un pizzico del più nobile brit-pop. Grazie ad una raffinata produzione – affidata all’esperto Nigel Stonier (già al lavoro con Fairport Convention, Joan Baez, The Strawbs e Thea Gilmore) – che vede messe in risalto le doti canore e cantautoriali di Mr. Jones, ne risulta un prodotto estremamente piacevole e radiofonico, composto di dieci tracce autografe di “soulful americana”. Gli arrangiamenti curati dallo stesso Rowland, sono frutto delle tantissime esperienze ed influenze musicali che si sono susseguite e accumulate nella sua vita. Alle sessioni di registrazione oltre Rowland Jones (chitarra e voce) hanno preso parte Chris ‘CJ’ Hillman (pedal steel, dobro e chitarre), Nigel Stonier (basso, keyboards, ukulele e chitarre), Paul Burgess (batteria e percussioni, dagli anni ’70 già presente a fianco di Jethro Tull, Chris Farlowe e Camel) e Hayley Philippa Williams (cori). Già sotto la lente d’ingrandimento di appassionati e organizzatori di eventi ci auguriamo di vederlo nuovamente presto “in azione” sul nostro territorio. Il CD è disponibile in formato fisico e liquido su tutti i principali stores...

Read More »