PIERLUIGI PETRICCA

Posted by on Ott 14, 2016 in Uncategorized

PIERLUIGI PETRICCA – Tales and other stories (2016) 

Pierluigi PetriccaChiudete gli occhi e preparatevi a fare un lungo viaggio. Un viaggio nel tempo, di quelli che si desiderano fare da sempre. Quasi fosse uscito da un libro di Jules Verne che sapeva descrivere, con dovizia di particolari, posti nuovi e misteriosi. In questo caso il mistero c’è tutto, ma il viaggio è nel passato, verso quelle terre al limitare del fiume Mississippi, in quel mondo che da Memphis scende fin quasi alle foci: il Delta. Da PG Petricca non ci si può aspettare altro, perché lui è questo. Un bluesman crudo, ruvido, intenso e diretto nel corpo di un gentile ed irsuto gigante. Ci conosciamo da tanti anni, ormai. Da quando venne, per la prima volta, al Rootsway Festival in compagnia del suo pard di allora, Marco Tinari. Si chiamavano Papa Leg e, subito, mi colpirono per il suono diretto e concreto, senza inutili orpelli. Com’è il blues. Quello suonato dai padri che cercavano concretezza per trasmettere emozioni. E di emozioni Pierluigi ce ne regala ogni volta che esce un suo CD come pure ad ogni sua esibizione live, perché lui è nato per far questo. Potevano metterlo in una fornace o in un ufficio, ma lui è nato per fare il bluesman. E lo fa bene. È un self made man, come canta in Mr. BB Blues, che ha vissuto la dura vita di uno nato nel Sud, che ha subito un devastante terremoto, che ha amato, gioito, sofferto e viaggiato. Tutti aspetti che emergono nei testi di questo “Tales And Other Stories” dove la voce e l’immancabile Dobro sono aiutati da grandi amici di PG, autore di tutti brani. Avere artisti del calibro di Max Pieri, Luca Giordano, Mark Pellegrini, Sebastiano Lillo, Martino Palmisano, Marco Tinari e Angela Esmeralda non è cosa che capita tutti i giorni. Le amicizie bisogna meritarsele. PG ha tanti amici. (Nota di copertina disco a cura di Antonio Boschi)