MIKE SPONZA

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

MIKE SPONZA & EUROPEAN BLUES CONVENTION – Continental shuffle (Sonic Shapes Records, 2011)

540984_514041191971859_1516114794_n36 mesi di lavoro, 32 musicisti, provenienti da 13 stati europei: questi sono i numeri di “Continental Shuffle” , il nuovo doppio album di Mike Sponza. Con la European Blues Convention, il bluesman triestino realizza un doppio cd che per la prima volta nella storia del blues europeo, raggruppa in modo organico e omogeneo alcuni tra i migliori rappresentanti del blues del vecchio continente. Nessuno finora aveva mai osato tanto, nemmeno le più blasonate label in circolazione. Mike non è nuovo a questo genere di concept: la fortunata trilogia di “Kakanic Blues”, dal 2005 al 2008, aveva gettato le basi per il lavoro di cui stiamo parlando, ed aveva sparso la voce, che in un angolo di Italia ci fosse un bluesman fissato con la “via europea del blues”. Riviste autorevoli inglesi, francesi, finlandesi lo hanno definito come il più visionario dei bluesman europei… alle prese con un lavoro “faraonico”… e Mike lo ha portato a termine. Presentata l’idea alla prima European Blues Conference di Parma nel 2008, nei tre anni successivi Mike ha lavorato assieme al suo affiatato team (guidato dal produttore-batterista Moreno Buttinar) costantemente per produrre un album complesso sotto molti punti di vista, ma che alla fine fa della semplicità artistica il suo valore maggiore. Ci sono alcuni concetti di base sui quali Mike ha puntato sin dall’inizio: i musicisti presenti sono tutti europei; i brani sono tutti originali; è stato introdotto per la prima volta il concetto di “song-crossing”, con il quale i musicisti si sono scambiati molti brani del disco, reinterpretandoli con nuovi arrangiamenti. Tutto ciò ha richiesto una profonda attività di ricerca artistica, per capire chi invitare, come affidare a qualcuno il brano più giusto, come mantenere per 20 canzoni l’omogeneità sonora e il filo logico (il rischio di smarrirsi è sempre in agguato…). Questo disco non è la solita compilation di una label o di una rivista: è un concept album ben preciso, prodotto da un musicista che vede la musica blues come un linguaggio comune, perfetto per interpretare i nostri tempi, che crede nel networking concreto tra musicisti, e che soprattutto vuole dimostrare che il blues europeo è maturo, compatto e in continua evoluzione.

BOB MARGOLIN & MIKE SPONZA BAND – Blues around the world (2012)

529896_514040705305241_1652589607_nNel 2011 è iniziata una nuova collaborazione tra Bob Margolin e il bluesman italiano Mike Sponza: i due hanno dato vita ad un fortunatissimo sodalizio artistico che nel giro di un anno si è concretizzato in tre tour europei,con concerti “sold out” in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Un successo ampiamente testimoniato da una copiosa rassegna stampa, tanto è vero, che Bob ha deciso, pressochè su due piedi, di incidere assieme alla Mike Sponza Band – una band italiana! L’album “Blues around the world”, pubblicato negli Stati Uniti dall’etichetta Vizztone Record, è uscito a marzo 2012. I magazine americani di settore lo hanno recensito come “the strongest album” della carriera da solista di Margolin. Nel giro di poche settimane, si era già saldamente posizionato al 10° posto nelle classifiche blues statunitensi.

www.mikesponza.com