CHARLIE CINELLI feat. DAN MARTINAZZI

Posted by on Giu 21, 2019 in Dischi

CHARLIE CINELLI feat. DAN MARTINAZZI – Nüd e Crüd (2019)

CHARLIE CINELLI - Nüd e Crüd Si chiama “Nüd e Crüd” – uscito recentemente per Appaloosa – il nuovo album di Charlie Cinelli, registrato a quattro mani con Dan Martinazzi. Già il titolo in “dialèt bressà” (dialetto bresciano) ci lascia intuire che ci troviamo di fronte ad un disco davvero originale. Infatti Charlie e Dan – entrambi musicisti bresciani, che condividono la passione per il blues rurale – hanno dato una veste scarna (nuda e cruda appunto) alle tredici canzoni che compongono l’album, con la volontà di dare risalto ai testi, tutti rigorosamente in dialetto bresciano.
Una lunga carriera per Charlie Cinelli che con questa operazione discografica festeggia il quindicesimo disco della sua carriera, dove qui, con il supporto del giovane musicista ma di già lunga esperienza, Dan Martinazzi, si trovano a loro agio nelle atmosfere e sonorità del blues del Mississippi, così come nell’uso degli strumenti impiegati dove – oltre alla chitarra acustica – si possono ascoltare contrabbasso, cigar box e poche percussioni.
La voce di Charlie canta, parla e racconta storie di gente comune come il Robinson o Piero Custù, personaggi veri o immaginari che siano così come Bortol con “En öcc”, situazioni metafisiche come “Èl büs” e fatti accaduti nel loro territorio 150 anni fa.
“Nüd e Crüd” è un’interessante ponte tra la cultura musicale afro-americana e quella tradizionale-dialettale italiana lombarda. Sebbene il Blues non sia mai appartenuto alle radici della nostra storia, ascoltando questo disco è impossibile non pensare ad Alan Lomax e al suo libro “L’anno più felice della mia vita. Un viaggio in Italia 1954-1955”, dove descrive dei suoi intenti di registrare su nastro la straordinaria varietà e bellezza delle musiche della tradizione popolare italiana, tessendo interessanti parallelismi legati ai canti di lavoro, oltre ad usi e costumi della nostra penisola, vere e proprie “work songs” e canzoni della nostra tradizione. Una chiave di lettura intelligentemente espressa in “Nüd e Crüd”, un lavoro che potrà aprire grandi porte sull’argomento oltre ad essere magari di ispirazione per altri artisti provenienti da altre Regioni d’Italia.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *