PRENOTA LA TUA COPIA

Posted by on Giu 18, 2015 in Uncategorized

Ogni anno, fin dalla prima edizione, le associazioni Blues Made In Italy e European Blues Union Italia hanno unito le loro forze per promuovere la musica blues italiana nel nostro paese e anche all’estero. Sin dal primo raduno a Cerea (VR) nel 2010 e alle prime selezioni per l’European Blues Challenge Italia dello stesso anno, tenutesi alla Blueshouse di Milano, entrambi nel 2010, è nata l’idea di creare un ricordo dei due eventi che commemorasse quanto stava nascendo, ovvero un CD/DVD che contenesse tutti i brani dei musicisti esibitisi, per poter così mantenere vive e intatte le sensazioni ed emozioni vissute dagli artisti e dal pubblico presente. Questo progetto è nato dall’idea del chitarrista Lorenz Zadro(www.zadrolorenz.com) e presidente di Blues Made In Italy (www.bluesmadeinitaly.com) e Davide Grandi, redattore della rivista Il Blues (www.ilblues.org, www.ilbluesmagazine.it) e membro del board dell’European Blues Union (www.europeanbluesunion.com). Il nostro obiettivo è realizzare anche quest’anno il doppio CD che conterrà i brani degli artisti che si sono esibiti alle due manifestazioni, In più avremo un DVD contenente interviste e filmati speciali. Sarà un mini cofanetto davvero unico per tutti gli appassionati di blues italiano! Il 5° CD/DVD Anche quest’anno intendiamo realizzare un CD/DVD commemorativo di due importantissimi eventi blues del 2014, ovvero il 5° raduno Blues Made In Italy che ha avuto luogo nell’Ottobre 2014 a Cerea (VR) e le Selezioni Italiane per l’European Blues Challenge che hanno avuto luogo a Novembre 2014 a Città della Pieve (PG). Il nostro principale intento è quello di diffondere le testimonianze audio (il CD del raduno Blues Made In Italy ed il CD dei finalisti delle Selezioni Italiane per l’EBC) e video (il filmato speciale del raduno Blues Made In Italy che ha visto la presenza del board dell’European Blues Union, ovvero alcuni tra i maggiori esponenti e professionisti del blues Europeo) per promuovere lo sforzo di tutti quei musicisti che si sono esibiti sui rispettivi palchi e del blues in Italia ed Europa. Possiamo produrlo insieme L’obiettivo minimo è di 4000 euro. Questi soldi che intendiamo raccogliere serviranno per la stampa dei 2CD/DVD, la grafica, la Siae e per ripagare almeno in parte le spese di chi ha lavorato con noi per realizzare questo progetto sia occupandosi della parte video e montaggio che per la parte di registrazioni audio e mix. Chiunque prenoterà una copia del CD/DVD la riceverà direttamente a casa! In questo modo, grazie a Musicraiser, avremo la possibilità di continuare nel nostro impegno di promuovere gli artisti blues italiani, senza chiedere a noi e a loro grossi investimenti e proponendovi un prodotto discografico e video di indubbia qualità ad un prezzo davvero speciale, un progetto che ci vede impegnati da anni e in cui noi crediamo veramente! Inoltre, in base al vostro contributo, potrete anche diventare coproduttori del 2 CD/DVD ottenendo la presenza del vostro nome, insieme ad artisti e tecnici, nei credits presenti...

Read More »

H-BOMB BAND – Never tied (2015)

Posted by on Feb 5, 2015 in Uncategorized

H-BOMB BAND – Never tied (2015) Il nuovo album degli H-Bomb Band non è solo un tributo al più classico e sanguigno Chicago blues, come si potrebbe intuire ad una prima lettura della tracklist. E’ qualcosa di più. La copertina del disco lascia intravedere il cancello d’ingresso del noto locale “Nonno Mario”, a cui la band deve molto, poiché fino a non molto tempo fa, dava loro modo di animare le notti sulle colline di Quattro Castella (RE), dove accorrevano molti amici ed amanti del blues. E’ proprio in questo locale che la band ha avuto modo di crescere e maturare un sound viscerale, sincero ed appassionato, lasciando in ogni singolo componente indelebili ricordi e vibrazioni. E così passavano le serate dove il tempo sembrava fermarsi per dar loro modo di vivere più a pieno possibile quei momenti che sarebbero poi serviti a raggiungere diversi obiettivi, come la realizzazione di questo “Never tied” o il riconoscimento ricevuto nella notte degli “Oscar del Blues 2014”. Matteo Vincitorio (voce e chitarra), Giorgio Pinna (armonica e voce), Giuseppe De Iaco (chitarra), Simone Bosi (basso) e Antonio Schingo (batteria), attraverso splendide esecuzioni di alcuni brani che hanno segnato la storia del blues elettrico, hanno scritto un’altra pagina di quel “blues padano” che abbiamo sempre il piacere di continuare a...

Read More »

MIKE SPONZA

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

MIKE SPONZA & EUROPEAN BLUES CONVENTION – Continental shuffle (Sonic Shapes Records, 2011) 36 mesi di lavoro, 32 musicisti, provenienti da 13 stati europei: questi sono i numeri di “Continental Shuffle” , il nuovo doppio album di Mike Sponza. Con la European Blues Convention, il bluesman triestino realizza un doppio cd che per la prima volta nella storia del blues europeo, raggruppa in modo organico e omogeneo alcuni tra i migliori rappresentanti del blues del vecchio continente. Nessuno finora aveva mai osato tanto, nemmeno le più blasonate label in circolazione. Mike non è nuovo a questo genere di concept: la fortunata trilogia di “Kakanic Blues”, dal 2005 al 2008, aveva gettato le basi per il lavoro di cui stiamo parlando, ed aveva sparso la voce, che in un angolo di Italia ci fosse un bluesman fissato con la “via europea del blues”. Riviste autorevoli inglesi, francesi, finlandesi lo hanno definito come il più visionario dei bluesman europei… alle prese con un lavoro “faraonico”… e Mike lo ha portato a termine. Presentata l’idea alla prima European Blues Conference di Parma nel 2008, nei tre anni successivi Mike ha lavorato assieme al suo affiatato team (guidato dal produttore-batterista Moreno Buttinar) costantemente per produrre un album complesso sotto molti punti di vista, ma che alla fine fa della semplicità artistica il suo valore maggiore. Ci sono alcuni concetti di base sui quali Mike ha puntato sin dall’inizio: i musicisti presenti sono tutti europei; i brani sono tutti originali; è stato introdotto per la prima volta il concetto di “song-crossing”, con il quale i musicisti si sono scambiati molti brani del disco, reinterpretandoli con nuovi arrangiamenti. Tutto ciò ha richiesto una profonda attività di ricerca artistica, per capire chi invitare, come affidare a qualcuno il brano più giusto, come mantenere per 20 canzoni l’omogeneità sonora e il filo logico (il rischio di smarrirsi è sempre in agguato…). Questo disco non è la solita compilation di una label o di una rivista: è un concept album ben preciso, prodotto da un musicista che vede la musica blues come un linguaggio comune, perfetto per interpretare i nostri tempi, che crede nel networking concreto tra musicisti, e che soprattutto vuole dimostrare che il blues europeo è maturo, compatto e in continua evoluzione. BOB MARGOLIN & MIKE SPONZA BAND – Blues around the world (2012) Nel 2011 è iniziata una nuova collaborazione tra Bob Margolin e il bluesman italiano Mike Sponza: i due hanno dato vita ad un fortunatissimo sodalizio artistico che nel giro di un anno si è concretizzato in tre tour europei,con concerti “sold out” in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Un successo ampiamente testimoniato da una copiosa rassegna stampa, tanto è vero, che Bob ha deciso, pressochè su due piedi, di incidere assieme alla Mike Sponza Band – una band italiana! L’album “Blues around the world”, pubblicato negli Stati Uniti dall’etichetta Vizztone...

Read More »

J. SINTONI

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

J. SINTONI – A better man (2012)  A cinque anni dall’uscita di “The red suit”, J. Sintoni torna con un nuovo album dal titolo “A better man” interamente scritto e prodotto dall’autore. Dieci nuovi brani dove il blues permea tutto il disco dove le diverse influenze, che spaziano dal country al south rock e ancora dal soul al funk, danno forte carattere alle composizioni che acquisiscono un tono maturo. Il vero valore aggiunto del disco è dato dalla vena creativa di Sintoni che, brano dopo brano, rilancia con stile brani che sanno essere frizzanti e allo stesso modo molto intimi e meditativi. Alla sezione ritmica notevole il lavoro svolto da Carmine Bloisi alla batteria e Andrea Taravelli al basso....

Read More »

TACCONA BLUES BAND

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

TACCONA BLUES BAND – Will it float? (2013) Il nuovo disco “Will it float?” è la prima prova discografica della Taccona Blues Band, originale Blues Band dal curioso nome (Taccona è una piccola frazione del Comune di Muggiò, in provincia di Monza e Brianza, località di provenienza della band). La band, attiva di circa un decennio, vede attivi Marco Ravasi (armonica), Daniele Lucignoli (basso e voce), Gabriele Ravasi (chitarra e voce) e Moreno Contato (batteria). Dopo anni di accumulate esperienze dal vivo, la band ha voluto mettersi alla prova nella stesura di brani originali, prova senza dubbio molto ben riuscita vista la verve presente in tutto il disco, di chiaro orientamento modern Chicago Blues, dove spiccano le doti qualitative di Marco Ravasi, armonicista e complice nell’aver trainato la band verso queste marcate sonorità. “Will it float?” presenta ben 10 brani originali, dove Marco è autore assieme al padre Gabriele, e due sole cover. Il titolo dell’album (tradotto, “Galleggerà?”) è ispirato dallo stato d’animo dei componenti della band che in sala d’incisione si sono frequentemente posti la domanda. Un’ansia comprensibile, anche se la band sembra assolutamente avere tutte le carte in regola per poter procedere senza alcune preoccupazione. www.facebook.com/TacconaBluesBand...

Read More »

VERONICA SBERGIA & MAX DE BERNARDI

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

THE RED WINE SERENADERS – D.O.C. (2011) Questa volta Veronica cede il microfono anche ai suoi menestrelli, Alessandra Cecala, Max De Bernardi e Mauro Ferrarese e il risultato è un disco assolutamente imprevedibile dove ogni artista apporta un personalissimo contributo musicale e artistico rendendo il tutto un dissetante cocktail di sonorità e feeling. L’album è stato registrato in presa diretta nella vecchia stazione di Ora (BZ) con l’intento di ricreare il più possibile il suono “live” della band, composta da: Veronica Sbergia (voce, washboard, ukulele e kazoo), Max De Bernardi (voce, mandolino, ukulele, chitarre acustiche e resofoniche), Mauro Ferrarese (voce, chitarra acustica 12 corde, chitarra resofonica, banjo), Alessandra Cecala (chitarra, contrabbasso) e con la partecipazione di Marcus Tondo (armonica), coinvolto nel progetto anche in veste di fotografo e grafico. Le tredici tracce che compongono l’album spaziano tra atmosfere lievi e giocose e momenti più intensi e meditativi: non solo blues allora, ma anche in questo caso old time, country, folk, jug band music, musiche da intrattenimento e da ballo. Con questo terzo album (pubblicato dall’etichetta Totally Unnecessary Records), Veronica Sbergia prosegue il cammino di riscoperta e rilettura della tradizione popolar-rurale americana degli anni ’20 e ’30, iniziato già nel 2007 con l’uscita del disco “Ain’t nothing in ramblin’” e successivamente con il cd omonimo “Veronica & The Red Wine Serenades” del 2009. VERONICA SBERGIA & MAX DE BERNARDI – Old stories for modern times (2012) “Old stories for modern times” è il nuovo disco di Veronica Sbergia e Max De Bernardi, anime insostituibili dei Red Wine Serenaders, ensemble acclamato dalla stampa specializzata nazionale come “la più bella realtà europea in fatto di country-blues, ragtime, hokum e jugband music” (Il Buscadero). L’album, totalmente acustico, inciso tra i mesi di maggio e dicembre 2011, è registrato in mono e mixato su nastro attraverso consolle analogica. La produzione è volta il più possibile a mantenere le sonorità originali degli strumenti, sfruttando i riverberi naturali dell’ambiente con lʼausilio di microfoni panoramici. Un disco che è un piccolo excursus nella musica popolar-rurale americana dei primi del secolo scorso, dove vengono reinterpretati brani di artisti quali Big Bill Broonzy, Memphis Minnie, Jimmie Rodgers, Sidney Bechet, Lucille Bogan, Bo Carter, Delmore Brothers… i brani sono scelti da un repertorio che va dal 1910 al 1939; eʼ un vero e proprio invito alla riscoperta o, in alcuni casi, alla scoperta dei personaggi che hanno reso grande questa musica con le loro storie; canzoni che divertono, commuovono, ritmi per ballare o farsi cullare. Tra ragtime, folk, pre-war blues, early jazz e gispygrass ascolterete le voci della fascia più debole della popolazione americana e per questo forse la più autentica ed evocativa. Vi sorprenderete scoprendo quante analogie ci siano tra il passato e il presente. Da qui il titolo “Old Stories for Modern Times”, perchè la memoria storica è oggi più che mai fondamentale. Voci, chitarre resofoniche, washboard, ukulele,...

Read More »