MARCOS POWER TRIO

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

MARCOS POWER TRIO – Mp3 (2014) La formazione Marcos Power Trio è una solida realtà del rock-blues italiano e lo dimostra chiaramente con questo nuovo disco, uscito con l’acronimo “Mp3”. Il power trio è guidato da Marco Roagna, chitarrista torinese noto anche per essere chitarrista della storica formazione jazz-rock italiana Arti e Mestieri, con le quali ha avuto modo di calcare molti palchi in tourné tra Europa, Giappone, Messico e USA. Coadiuvato dal basso di Fabrizio “El” Coenda e dalla batteria di Gianni Romagnolo, la band è a proprio agio tra le migliori sonorità del rock-blues attuali, e ama autodefinirsi un “progetto alla Frank Zappa”, grazie ad uno spettacolo creato da originali rivisitazioni dei grandi classici della storia del rock-blues e brani autografi, estratti da questo ultimo album, in cui è ben percepibile la chiara influenza degli ZZ Top e di altri nomi di spicco del modern Texas Blues, da cui la band ha saputo attingere a piene mani . Il nuovo disco “Mp3” è uscito per l’etichetta Ænima Recording e distribuito su tutte le più grandi piattaforme digitali come iTunes ed Amazon....

Read More »

THE MAGNETOSCOPICS

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

THE MAGNETOSCOPICS – Heart attack (2011) Primo album della band milanese con Marco Simoncelli (voce e armonica), Tiziano Galli (chitarre e voce), Billi Billiani (basso) e Roberto Stefani (batteria), con ospiti Marco Micheletti (sax, clarinetto ed accordion) e Stefano Banfi (tromba e flicorno). Registrazione digitale di prim’ordine per un disco che sa mantenere per tutta la sua durata sudore, ritmo e buon gusto, suonato in modo fluido e coinvolgente. Non è un solo e semplice disco di blues, ma un album dove anche l’ascoltatore più distratto si renderà conto, sin dal primo ascolto, delle innumerevoli influenze di sottogeneri di chiara matrice afroamericana, mescolate con intelligenza ed abilità da questi preparati musicisti. Allo scorrere delle varie tracce sembra di entrare in una dimensione caleidoscopica, dove argutamente sono inseriti echi di rhythm’n’blues, soul, country, jug senza sganciarsi per un attimo da quella che è la chiara intenzione di fornire all’ascoltatore un puro prodotto fresco ed originale....

Read More »

STEFANO GALLI

Posted by on Dic 24, 2014 in Uncategorized

STEFANO GALLI BAND – Play it loud! (2013)  Stefano Galli è una delle migliori proposte rock-blues italiane degli ultimi anni e ha “prestato” la sua abilità e la sua chitarra a nomi illustri, sia italiani che stranieri: quattro dischi registrati per la Robi Zonca Band, Aida Cooper & the Nightlife, Ronnie Jones, il grande cantante di New Orleans Luther Kent e molti altri; anche i Verdena (una delle rock band italiane di punta) lo hanno chiamato per incidere un brano del loro disco “Wow!. Insieme a Marco Sacchitella alla batteria), Roberto Aiolfi al basso e Francesco Chebat al piano ed hammond, forma la Stefano Galli Band e dopo tre anni passati “on the road”, finalmente vede la luce “Play it loud!”, la prima loro fatica discografica. Nel disco si sente il rispetto per il Blues e per i suoi maestri, la freschezza e l’originalità dei brani inediti e un po’ di necessaria sfrontatezza (soprattutto per la rivisitazione di brani difficilmente etichettabili come “Blues”) che mostra al pubblico il loro carattere determinato e la decisione di dimostrarsi all’altezza della situazione. A rendere ancor più apprezzato questo lavoro è la partecipazioni di illustri ospiti quali Veronica Sbergia & Max De Bernardi, Francesco Piu e Fabio “Sir” Merigo. Il disco sta riscuotendo ottime critiche anche oltreoceano, tanto che già è in rotazione nelle paylist delle radio di settore il brano “Never forget you” e presto si sentirà anche il secondo singolo estratto, dal titolo “Winner”. “Play it loud!” è un disco non prettamente straight-blues ma ascoltandolo si può percepire la voglia di Stefano Galli di utilizzare il linguaggio di questa Musica (definirlo genere sarebbe limitativo) per raccontare la sua storia, la sua vita e le sue esperienze....

Read More »

GABRIEL DELTA

Posted by on Dic 24, 2014 in Dischi

GABRIEL DELTA – Brothers (2013, Banksville Records) Il ritorno del grande bluesman argentino Gabriel Delta che pubblica per l’etichetta italo-olandese Banksville Records il suo nuovo lavoro discografico. Lo stile come sempre personale di Gabriel coniuga blues elettrico con atmosfere latine, passando per il soul, il rock e la psichedelia. Un ritorno alle origini e allo stesso tempo un grande passo avanti, un disco che riassume tutto d’un fiato lo stile compositivo e la verve chitarristica di Gabriel Delta, che dopo aver raccolto per anni, meritati consensi in terra natale, si rivolge ora al pubblico italiano ed europeo, all’insegna do un’infinita fede nel linguaggio Blues, con messaggi di grande profondità nei testi, che per la prima volta sono tutti rigorosamente in lingua inglese. La produzione è di Paolo Baltaro e Gabriel Delta, assieme ad un casting di tutto rispetto, come il fratello Fernando “Conejo” alla batteria, con l’aggiunta del pianista torinese Roby Padox e lo stesso Baltaro al basso e alla direzione della sezione fiati....

Read More »

THOMAS GUIDUCCI & THE B-FOLK GUYS

Posted by on Dic 24, 2014 in Dischi

THOMAS GUIDUCCI & THE B-FOLK GUYS – Live at Passerano Blues (2011) Finalmente, dopo oltre due anni dal loro primo concerto al festival di Passerano Blues, Thomas Guiducci & The B-Folk Guys sono riusciti a mettere mano ai nastri registrati durante quell’esibizione dal vivo. Ecco quindi, disponibile su cd, il nuovo mini ep di Thomas Guiducci & The B-Folk Guys “Live at Passerano Blues”. Sei brani registrati rigorosamente “live” che spaziano dall’energico blues elettrico di Rory Gallagher a quello acustico di Lightnin’ Slim e Big Bill Broonzy con qualche variazione sul tema. La band è composta da: Thomas “Sideburn” Guiducci (voce, vhitarra elettrica, acustica, dobro e mandolino), Bob Glasses Tatoni (basso), Stefan “Cardinal” Costina (piano elettrico e tastiere), Peter “Panda” Supino (batteria). La band ringrazia particolarmente Sound Engineer,  Valerio Tornabene e Lorenz Zadro che ha appoggiato l’iniziativa. THOMAS GUIDUCCI & THE B-FOLK GUYS – The heart and the black spider (2012) Finalmente, dopo quasi un anno di registrazioni, scarabocchi, fatiche, missaggi, equalizzazione, mastering, investimenti, concerti, stress, sudore e lacrime è disponibile il nuovo album (e primo di inediti) “The Heart and The Black Spider” di Thomas Guiducci & The B-Folk Guys (che segue di oltre un anno il loro primo lavoro discografico, L’EP “Live at Passerano Blues”). Questo album nasce in realtà molto tempo prima; è maturato nella mente di Thomas Guiducci per anni prima che si riuscisse a mettere insieme i pezzi, trovare l’ispirazione, la forza e le persone giuste per farlo nascere. Le canzoni sono fondamentalmente frutto di una crisi interiore…capita a molti, in determinati momenti della propria vita, di sentirsi inadeguati, imprigionati, impauriti e di faticare a trovare una propria strada. Beh, la musica, la famiglia e la forza di volontà sono stati la via d’uscita, anche se dalle crisi non si esce mai uguali a prima. Questo album è fondamentalmente un modo per cacciare fuori ed esorcizzare paure, problemi, depressioni, euforie ingiustificate, strani voli della mente, gioie, delusioni, stati d’animo e desideri reconditi; è altresì quella che potremmo definire la piena maturazione artistica di Thomas Guiducci. Il titolo stesso dell’album (Il cuore ed il ragno nero) sta a rappresentare metaforicamente le paure di ogni essere umano (il ragno) che spesso si posano sul cuore creando un peso ( talvolta leggero, talvolta insopportabile) che non permette di essere sereni come si vorrebbe. Ogni brano dell’album , come spesso accade, è figlio di un momento, di un’emozione, di una paura, di un’esperienza di vita. La copertina è nera perché deve lasciare che il disegno (sempre di Thomas Guiducci) esca prepotentemente a colpire lo sguardo, provocando forse fastidio. L’album è un album fondamentalmente blues; non tanto e non solo dal punto di vista del “genere” musicale (l’album si snoda tra folk e blues con qualche divagazione in ambito country ed irish) quanto sotto l’aspetto delle tematiche e delle emozioni che traspaiono. I musicisti presenti sono numerosi; ovviamente Thomas Guiducci (autore di musiche, arrangiamenti...

Read More »