2019

Sabato 12 ottobre 2019

10° Raduno Nazionale BLUES MADE IN ITALY

SABATO 12 OTTOBRE “BLUES MADE IN ITALY” FESTEGGIA LA SUA DECIMA EDIZIONE. GRANDE ATTESA PER L’EVENTO ESPLOSIVO OSPITATO DA AREA EXP DI CEREA (VR).

15 ore ininterrotte di concerti, 3 palchi, oltre 50 artisti e 70 espositori tra strumenti musicali artigianali e artigianato di settore, nello spazio fieristico coperto di oltre 4.000 mq. dell’Area Exp di Cerea – in provincia di Verona – con artisti di caratura quali Eugenio Finardi, Fabio Treves, Tolo Marton, Fabrizio Poggi, Linda Valori, Sonohra, Mandolin’ Brothers e tantissimi altri. La manifestazione “Blues Made In Italy” taglia l’importante traguardo della decima edizione. Questa storia nasce tra le mura di un pub di Cerea nell’ottobre 2010 ed ha portato alla luce un evento che, in questo decennio, è cresciuto esponenzialmente. Anche quest’anno si consolida la formula di successo con l’aggiunta di curiose novità: un’intera giornata di concerti, incontri, informazione, approfondimenti tematici e conoscenza legata al mondo del Blues, coniugando cultura e solidarietà, offrendo un evento tanto atteso da migliaia di appassionati italiani ed esteri.

Poster BMiI 2019_A3_definitivo

Sabato 12 ottobre 2019, a partire dalle ore 10:30, presso l’Area Exp di Cerea (VR) si taglierà quindi l’importante traguardo della 10° edizione del raduno nazionale Blues Made In Italy – la più grande Fiera del Blues in Italia.
Il raduno nazionale Blues Made In Italy è confermato ad oggi tra le più prestigiose e ambite “vetrine” del panorama musicale italiano, capace di attirare e coinvolgere migliaia di appassionati dall’Italia dall’estero.
Citta di Cerea: Capitale italiana del Blues”, così la stampa nazionale ha nominato la città ospitante la manifestazione, già premiata come “Miglior Festival Blues” in occasione della notte degli “Oscar del Blues” e con una targa di riconoscenzaper aver valorizzato il Blues come collante culturale in Italia” ricevuta da Italian Blues Union.

La manifestazione, ideata e collaudata dal ceretano Lorenz Zadro, fondatore e presidente dell’associazione culturale Blues Made In Italy, in forza d’un affiatato direttivo impegnato sia nella diffusione nella preservazione della cultura blues, si scopre sempre più sotto i riflettori.

Quest’edizione ospiterà performance di illustri interpreti del panorama blues italiano e ben noti anche sui palchi internazionali: Eugenio Finardi, Fabio Treves & Alex “Kid” Gariazzo, Tolo Marton, Veronica Sbergia & Max De Bernardi, Mandolin’ Brothers, Frank Get, Piero De Luca & Big Fat Mama, Sonohra Project Trio, Arianna Antinori e Betta Blues Society.

Non si potrà concludere la decima edizione senza una grande sorpresa, così, per la prima volta, si esibirà una incedibile formazione composta da autentiche stelle del blues italiano, nominata per l’occasione Blues Made In Italy All Stars Band, composta da: Fabrizio Poggi, Max Lazzarin & Stephanie Ocèan Ghizzoni, Mike Sponza, Linda Valori, i Limido Brothers, Nick Becattini, Giancarlo Crea, Dario Lombardo e Andrea Scagliarini accompagnati da una sezione ritmica composta da Daniele Scala, Ruben Minuto e Alessio Gavioli.

Già dal mattino la manifestazione si snoderà su un continuo susseguirsi di esibizioni dal vivo di band e musicisti solisti provenienti dall’intero territorio italiano, mantenendo così la promessa di essere una sorta di centro d’aggregazione nazionale.

Sul palco centrale si attendono Chris Horses Band, Big Man James Trio, Riccardo “Wolf” Castellini, Joe & Black Cadillac Blues, The Old Peppers Jass Band, Bad Blues Quartet, Maurizio Renda Band, Fabi’s Blues Band, Manuel Rockin’ Hot, Bluesmec, Pasquale Aprile, The Blues Queen, Terminal VV Blues Band, Dirty Hands e Geno & His Rockin’ Dudes mentre sul palco dedicato alle esibizioni acustiche si alterneranno J Blues Band, Fabio Nobili Project, Hope In Trouble, Francesco Zuin, Sam Black Night, Best Before War, Eugenio Greco & New Mississippi, Cek Franceschetti, My God is Blues, Sir Joe Polito Acoustic Band, Blu 2, Cristiano Gallian, Richie Ferrini e Diego Schiavi.

La conduzione dell’evento sarà affidata, come ormai consuetudine, al carismatico Maurizio “Dr. Feelgood” Faulisi di Virgin Radio, figura di spicco nell’ambiente musicale italiano, conduttore radiofonico (dal 1978), divulgatore e stimato critico musicale.

Oltre 70 espositori da tutta Italia hanno già dato la loro adesione per il “villaggio fieristico” che vanterà una grande varietà di articoli come quelli della mostra-mercato del disco da collezione e di prodotti artigianali “made in Italy” rivolti soprattutto alla costruzione di strumenti tipici del Blues, oltre all’immancabile esposizione di quadri ed incisioni.

Le aree ristoro, interamente gestite dal partner storico Roses American Bar, porranno una particolare attenzione alla degustazione di prodotti enogastronomici tipici della tradizione veneta.

Una decima edizione di Blues Made In Italy che promette di regalare un grande evento di musica, spettacolo, aggregazione e divertimento, con la garanzia di far breccia nel cuore di tutti gli appassionati che attendono questo appuntamento per iniziare al meglio la stagione musicale invernale.

“Questi dieci anni sono stati una lunga avventura.
Vogliamo ringraziare tutti coloro che, in qualche modo, hanno scelto di supportarci. Grazie a tutti voi per il vostro contributo, grande o piccolo che sia.
Crediamo fermamente che con il nostro impegno e la vostra collaborazione
ci ritroveremo a festeggiare molti altri compleanni assieme.”

[Il Presidente Lorenz Zadro e il Direttivo dell’Associazione Blues Made In Italy]

La decima edizione del raduno nazionale Blues Made In Italy è un evento patrocinato dal Comune di Cerea, con il sostegno di Pro Loco Cerea e Musical Box s.r.l..

Ufficio Stampa e Grafica a cura di A-Z Blues e Wit Grafica & Comunicazione.