ONE MAN BLUEZ

Posted by on Dic 24, 2014 in Dischi, Uncategorized

ONE MAN BLUEZ – Dirty blues lover (2017)

ONE MAN BLUEZ - Dirty blues loverDirty Blues Lover è il sesto disco di One Man Bluez, progetto del cantante, chitarrista, armonicista e compositore romano Davide Lipari. Fin dal suo primo lavoro è risultato subito evidente come l’ascolto appassionato di molti generi musicali si è riflesso nella sua scrittura con brani che fondono le radici della musica afroamericana con generi moderni e con l’elettronica. “Dirty blues lover”, è un album figlio di innumerevoli esperienze musicali, underground prima e, ben presto, in locali e festival, italiani ed europei – esibendosi in solo, in duo e in trio; un’articolata fotografia del sound maturato durante questo ultimo anno di confezionamento del disco. Ne risulta, e non avevamo dubbi visto il percorso intrapreso nei precedenti album, un blues alternativo che si mescola con le moltissime influenze, dal blues anni ‘20 di “Over & Above”, al rock-blues di fine anni ‘60 di “Messy Ground”, fino a sonorità più contemporanee in “Hurt Me” o “Sweet Toy”. Nell’album è presente anche una riuscitissima cover ‘’The Letter’’ dei Box Tops.

ONE MAN 100% BLUEZ – Psycho voodoo (2013)

226530_514040815305230_1560892111_nOne Man 100% Bluez lo conosciamo molto bene, si è fatto conoscere con i suoi precedenti cinque album (tre dei quali riportano il logo Blues Made In Italy, e noi ne siamo orgogliosi!). Con il suo progetto ha girato in lungo e in largo la nostra penisola e mezza Europa ritagliandosi uno spazio notevole sulla scena musicale Blues italiana e non solo. Si è scelto questo nome d’arte, che rispecchia esattamente la realtà: Davide Lipari è un uomo Blues al 100 per cento. Il progetto One Man 100% Bluez prima di tutto, infatti, è nato sui ponti e per le strade di Roma, dove Lipari collegava la chitarra e il microfono allo stesso amplificatore a batterie, con un tamburello al piede sinistro.  In quest’ultimo lavoro trova la conferma il suo avvicinamento alle sonorità elettroniche e surrealiste, dal sapore africano e molto vicine ad una sorta di techno/blues, grazie all’aiuto dell’amico produttore “Low Chef” presente nel disco anche come percussionista e bassista. Un nuovo disco tutto da scoprire per la sorprendente dose di energia ed adrenalina che riesce ad emanare.

ONE MAN 100% BLUEZ – Shock! (2012)

313894_514040928638552_458936251_nSi rimane favorevolmente “scioccati” dal nuovo lavoro di Davide Lipari, alias One Man 100% Bluez, per una serie di fattori che andiamo ad esporre con lo stesso criterio di quando…maneggiavamo solo i 33 giri, perché di questo si tratta e non di CD, primo fattore. Il secondo è la copertina, fronte e retro molto originali, vivace, luminosa e composita, dove forse sono i ricordi, gli affetti e le passioni di Davide che fanno bella mostra con foto ed immagini varie (…). Poi c’è il terzo fattore: togliere il disco dalla custodia e metterlo sul giradischi, appoggiare la puntina, ed ecco che si viene da subito catapultati nei vari studi di registrazione mississippiani dove la Fat Possum ha concepito quell’idioma blues che ha fatto proseliti ovunque (…), con inserimenti di elettronica come è avvenuto per qualche episodio discografico di R.L. Burnside, T-Model Ford, Asie Payton. Prima o poi, da Davide Lipari, che è un profondo conoscitore e uno dei più affidabili portavoce, non solo in Italia, della suddetta tipologia di blues mississippiana, dovevamo aspettarci che nel suo incessante peregrinare su per le Hills arrivasse a completare il suo percorso anche con l’aiuto di supporti elettronici. Supporti, di cui, diciamolo subito, Davide ha usufruito con un giusto equilibrio senza che fossero mai invadenti e stucchevoli, ma anzi, contribuendo a mantenere e rafforzare un blues sempre ipnotico e intrigante. Il bluesman romano, sul lato A (chiamato “electro”) canta e suona chitarre, banjo, stompbox, basso, armonica e percussioni supportato dai “marchingegni” elettronici di tale Low Chef, mentre sul lato B (chiamato “acoustic”), ha chiamato il prezioso Ruggero Solli alla batteria, di nuovo Low Chef e Matteo Vallicella al contrabbasso. Il connubio funziona, è attraente, tradizione e modernità non sono mai andate così d’accordo come qui. (Silvano Brambilla)

ONE MAN 100% BLUEZ – 7″ vinyl (2011)

26363_514040788638566_2141202342_n

 

 

 

 

 

 

ONE MAN 100% BLUEZ – Southern jellyfish (2011)

482233_514040881971890_1699755606_nDavide Lipari si presenta con un nuovo album di delta’n’dirty blues dal sapore ancora più caldo e dal suono ancora più maturo rispetto al precedente “You, me and her”. Quest’ultimo cd lo vede impegnato in collaborazione con il battrista Ruggero Solli con il quale ha vinto le selezioni italiane dell’ European Blues Challenge e con cui rappresenterà il nostro paese nella finale di Berlino. Un altro capolavoro del panorama Blues Made In Italy. Imperdibile!!